Compiti che stress!

Pedagogisti, insegnanti, genitori ancora oggi si domandano se e quanto siano utili i compiti a casa.
I compiti a casa dovrebbero avere lo scopo di rafforzare i concetti studiati in classe e consolidare il metodo di studio dell’alunno.
Mi chiedo se sia realmente così!
Oggi tra mille impegni che studenti e famiglia hanno durante la settimana , dedicare del tempo in aggiunta alle ore svolte in classe per svolgere tanti, troppi compiti… è davvero eccessivo.
Sin dalla prima elementare questi bambini sono costretti ad “incollarsi” alla sedia per poco o tanto tempo (dipende molto dalla mole di lavoro e soprattutto alla voglia che uno ha) e svolgere tutti i compiti assegnati… costringendo molto spesso i genitori a incollarsi alla sedia per seguirli… altrimenti non li fanno!
Aimè non tutti hanno la fortuna di uscire presto da scuola. Purtroppo qualcuno è costretto al doposcuola per via degli impegni lavorativi dei genitori. Inoltre ci sono impegni extra scolastici come lo sport preferito o il catechismo etc etc. Il risultato è un compito eseguito di fretta e male.
Mi chiedo quale sia l’utilità di tutto ciò, oltre a non servire a nulla, sono fonte di ansia per i piccoli perché se non vengono svolti talvolta volano 5 o vengono dati compiti di castigo o viene fatto saltare loro l’intervallo per recuperarli.
I Bambini hanno diritto allo svago, i compiti devono essere dati ma con la giusta moderazione e soprattutto nel weekend!
E voi cosa ne pensate?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...